Tutto quello che si desidera sapere sul lifting del volto

“Quello che le donne vogliono” è il titolo di un famoso film. E’ con questo preciso obbiettivo che noi lavoriamo. Chi desidera ringiovanire il viso e il collo si chiede se sia ancora il lifting la metodica di preferenza. O meglio, se esista la bacchetta magica. Dieci anni fa non c’era alternativa al lifting chirurgico. Consiste nello scollamento di una parte della pelle del volto e del collo tramite un incisione che viene posizionata subito al davanti dell´orecchio e che solitamente termina nella piega retro auricolare e prevede, prima dell´asportazione della pelle eccedente, il sollevamento della muscolatura per garantire la tenuta nel tempo. E´ possibile associare anche il sollevamento della regione temporale (parte alta del viso) tramite il lifting temporale profondo, tecnica che si effettua in endoscopia, minimizzando la cicatrice. E´ un intervento che viene effettuato dai 45-50 anni fino ai 70-75 anni e, a seconda della tecnica utilizzata, può necessitare di 10-20 giorni di recupero per ripresentarsi alla vita sociale. Da alcuni anni, sono entrate nella pratica clinica metodiche alternative allo scopo di evitare procedure chirurgiche e di ridurre i tempi di recupero. La ricerca tecnologica in tal senso ha cominciato a muovere i primi passi circa sette anni fa, così, oggi, radiofrequenza, laser, luce pulsata, infrarossi e ultrasuoni sono parte del lavoro dei chirurghi plastici . Ma quanto sono efficaci? Nella mia personale esperienza con le macchine per il ringiovanimento, che è iniziata fin dalla loro comparsa sul mercato italiano, laser e luce pulsata non hanno grande utilità nel sollevamento della pelle, mentre laser ed in particolare laser Co2 sono insostituibili nel levigare la pelle per renderla liscia e compatta. Gli infrarossi, invece, riescono a creare l’effetto di sospensione, ma non quello levigante, lasciando invariata la qualità della pelle. Ma la nostra “bacchetta magica” è la radiofrequenza, tecnologia che garantisce risultati sia in termini di contrazione sia in termini leviganti. Il vantaggio di questa metodica e´ che ha tempi ridottissimi di recupero anche se richiede più di una seduta, non ha limitazioni sul tipo di pelle e può trattare tutti i distretti corporei. Attenzione! Di radiofrequenze in commercio ce ne sono più di 50 e solo poche hanno risultati apprezzabili! Il lifting chirurgico resta una metodica attuale soprattutto per i pazienti che hanno grandi rilassamenti della cute e per coloro che vogliono risultati eclatanti in tempi rapidi. La tecnologia, soprattutto radiofrequenza, promuove risollevamenti dei tessuti consistenti e in più ringiovanisce la pelle. Applicandola con costanza sin dai 35-40 anni, si può mantenere la pelle giovane e tirata nel tempo, evitando interventi chirurgici ed esiti cicatriziali.

Dott. Franco Lauro

Dott. Franco Lauro

(11 recensioni)

Chiedi Informazioni


Laureato in Medicina e Chirurgia nell’ottobre del 1989 presso l’Università di Bologna, il Dott. Franco Lauro e´ specializzato in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica presso l’Università di Pad [...scheda completa]