Essere donna si puņ!

Una donna, di età compresa tra i 35 e i 45 anni, in apparente buona salute... fino al giorno in cui il destino la mette di fronte alla diagnosi di carcinoma della mammella. Così alla piacevole routine del centro estetico inizia a programmare diversamente le proprie giornate. Con in mano il referto delle indagini. Ecografia e/o mammografia, dopo aver parlato con l'oncologo si appresta ad incontrare il senologo per capire bene a cosa dovrà sottoporsi. La donna ascolta le parole del medico: asportazione del tumore, demolizione della porzione malata della mammella, terapie neoadiuvanti, ma è il chirurgo plastico - altra figura del team - che parla di ricostruzione della mammella. Molteplici le tecniche: impianto espansori tessutali, protesi mammarie definitive, allestimento di lembi espensori tessutali, protesi mammarie definitive, allestimento di lembi muscolocutanei ove possibile. La chirurgia plastica è quindi una possibilità e speranza reale per ridonare il sorriso alle donne che a causa del tumore alla mammella possono aver sofferto di disturbi dell'umore, di perdita dell'interesse sessuale, aver avuto difficoltà nel vestire. 

Articolo del 19/04/2016

MiaEstetica.it © - P.iva 02869380549