Radiofrequenza frazionata e fili in PDO per ringiovanire la pelle

In questo articolo vi parlerò della radiofrequenza frazionata e fili in PDO.

Come già detto precedentemente, la radiofrequenza frazionata è una tecnica innovativa che, grazie al calore, crea dei piccoli buchini che stimolano la produzione di collagene ed elastina. La radiofrequenza frazionata oltre a un resurfacing del viso, agisce sulle discromie e smagliature con un miglioramento importante della cute. L’uso dei fili in PDO, insieme alla radiofrequenza frazionata, allunga la durata dei fili. Inoltre, la combinazione di questi due trattamenti dà un risultato migliore. I fili in PDO sono sicurissimi, ne esistono di vari tipi dai classici, mono messi, a rete, ai screw fili, a vite, che hanno anche un effetto riempitivo oltre che liftante. Infine, abbiamo i Cog che sono di trazione e adatti a pelli molto invecchiate. I fili in PDO si possono inserire sul viso, collo e decoltè, ma anche nel corpo come gutei, interno coscia e braccia. Ho visto miglioramenti molto importanti utilizzando i fili in PDO associati a radiofrequenza frazionata ogni 10 giorni (da un minimo di 3 sedute a 5 sedute). In conclusione la sinergia di questi due trattamenti dà ottimi risultati senza essere un trattamento invasivo, ma un risultato pari a un laser frazionato

Dott. Andrea Menichelli

Articolo del 23/01/2017

MiaEstetica.it © - P.iva 02869380549