Smagliature non solo problema estetico ma anche psicologico.

Nella prevenzione e nella cura delle smagliature o cosiddette striae atrofiche è necessario ottenere da parte del medico curante che il paziente si convinca e accetti le cure stesse per risolvere i suoi problemi estetici. Infatti, la convinzione e l’accettazione psicofisica delle soluzioni medico-estetiche proposte dall’operatore sanitario sono fondamentali per consolidare i trattamenti estetici e non solo. La prima domanda che viene rivolta al medico è “perché ho le smagliature?” La risposta più semplice e diretta è che le fibre elastiche rompendosi determinano un laceramento dello strato superficiale della derma. Questo avviene a causa di una diminuzione dell’elasticità tissutale unita spesso ad aumenti o riduzioni del peso corporeo. Le smagliature possono presentarsi anche per lo sviluppo rapido durante adolescenza, gravidanze, somministrazione di medicinali a base di cortisone o l’utilizzo di anabolizzanti sia per uso sistemico che topico per lungo periodo di tempo. Le smagliature si presentano sia negli uomini sia nelle donne, anche se a soffrirne maggiormente le conseguenze psicologiche ed estetiche è il genere femminile. Le strie vivono una trasformazione corporea (tre fasi), la prima delle quali è caratterizzata da ipertrofia ed infiammazione generalmente asintomatica, priva di sintomi. Ma che è costituita da una diminuzione dell’attivita dei fibroblasti e di altri componenti del derma che alterano il derma stesso. Nello stadio intermedio avviene una rigenerazione della situazione con apparizione delle striae rubre rossoviolacee che determina il ripristino dell’attivita del fibroblasti ma provoca anche la lacerazione delle fibre di collagene. Lo stadio finale dove spesso si realizza la guarigione è caratterizzato dalla comparsa delle strie bianco-perlacee (cosiddette striae albae). I fibroblasti normalizzando la loro attività determinano la nascita di un tessuto cicatriziale con nuove fibre di collagene ed elastiche. A questo punto è necessario fare ricorso alla prevenzione che permette di evitare o rallentare nel tempo l’apparizione delle smagliature. E’ opportuno, pertanto, controllare il proprio peso corporeo, cercando di evitare di dimagrire bruscamente o ingrassare rapidamente. Ricorrere in modo assiduo allo svolgimento di un attività fisica per conservare il tono del muscoli e pelle. Altrettanto necessaria è idratazione dell’epidermide faccendo ricorso anche a prodotti cosmetici da utilizzare tutti i giorni. Estremamente utile è ricorrere ad un’alimentazione equilibrata. Nella mia attivita di medico estetico ho ottenuto buoni risultati facendo ricorso a seguenti trattamenti da eseguire in ambulatorio medico-estetico: - Peeling - Microdermoabrasione - biostimolazione con o senza aghi (dermoelettroporazione) - radiofrequenza - carbossiterapia. La scelta tra questi trattamenti dipende dalle caratteristiche psico-fisiche dei pazienti, poiché ogni individuo è diverso dagli altri. Pertanto, è opportuno combinare tra di loro le metodiche sopracitate per ottenere migliori risultati utilizzando protocolli ben precisi.

Articolo del 20/03/2017

MiaEstetica.it © - P.iva 02869380549