Mastoplastica Riduttiva - Parte 1

Mastoplastica riduttiva - Parte 1. 

Lo scopo principale dell’intervento di mastoplastica riduttiva è quello di ridurre le dimensioni delle mammelle, migliorarne la forma e  donare loro un aspetto più armonioso e tonico. Le ragioni per cui una donna  deicide di ricorrere a questo tipo di intervento sono varie e non solamente estetiche, infatti un seno eccessivamente voluminoso può causare problemi alla colonna vertebrale con conseguenti dolori al collo, alle spalle e alla schiena, difetti di postura e della cute sottomammaria, ma anche gravi disagi psicologici. L’intervento di mastoplastica riduttiva si esegue in anestesia generale ed ha una durata di circa due ore. La cute viene attentamente suturata e applicata una medicazione compressiva. All’intervento residuano inevitabilmente delle cicatrici tanto più estese quanto più sono rilassate le mammelle; se le ptosi  sono lievi queste saranno localizzate attorno al complesso dell'areola e del capezzolo (tecnica round blo ck), mentre nelle ptosi più importanti è necessario aggiungere una cicatrice verticale e una orizzontale nel solco sottomammario. Le cicatrici con il tempo tendono a rendersi meno evidenti.

Dott. Andrea Giannitrapani (Roma e Londra)

Articolo del 08/02/2018

MiaEstetica.it © - P.iva 02869380549