Autunno, quali trattamenti di medicina estetica effettuare?

Con l’arrivo dell’autunno tra i trattamenti più richiesti dai miei clienti ci sono la biorivitalizzazione, il peeling e il laser al plasma con l’obiettivo di nutrire la pelle che durante l’estate si è seccata e rovinata a causa dell’esposizione solare. Ma cosa sono di preciso biorivitalizzazione, peeling, laser al plasma e radiofrequenza frazionata? Vediamolo insieme. Biorivitalizzazione o Biostimolazione: come dice il nome stesso, questo trattamento serve a rivitalizzare la pelle che con il mare si è seccata. Ne esistono varie tipologie come l’acido ialuronico, vitamine, aminoacidi fino ad arrivare ai peptidi. Peeling: la parola deriva dall’ inglese to peel, ovvero sbucciare. Questo rimedio è molto utile per eliminare le cellule morte della pelle che, in questo periodo dell’anno sono particolarmente numerose a causa dei raggi ultravioletti, nocivi per la nostra pelle. Esistono varie tipologie di peeling, dal mandelico al tricloroacetico fino ad arrivare a peeling tamponati o combinati. Laser al plasma: serve ad eliminare le macchie da sole, ma anche fibromi, angiomi, smagliature e acne. Qualora fosse possibile consiglio di abbinare a questa tecnica anche una blefaroplastica non chirurgica per sublimazione del tessuto e trazione del tessuto stesso. Questo intervento si effettua con una bruciatura della zona da trattare, si tratta di un metodo meno invasivo del bisturi elettrico che crea una piccola crosta guaribile in 7 giorni lasciando così spazio ad una pelle nuova. Radiofrequenza frazionata: simile al laser frazionato ma meno invasiva. I risultati sono simili a quelli del laser ablativo rispetto al quale serve una seduta in più, ma i tempi di ripresa sono più brevi e si sente meno dolore. La radiofrequenza frazionata fa un simil lifting tirando su i tessuti. Nella mia clinica mi piace usarla sul terzo inferiore del viso che presenta cedimenti o perdita di tono dovuti all’età, ma anche rughe intorno agli occhi (le cosiddette zampe di gallina). Questi sono i rimedi per porre fine a questi disturbi, in ogni caso io tengo sempre a sottolineare l’importanza della prevenzione che è alla base della medicina estetica. Pertanto vi ricordo di utilizzare un ottimo solare per proteggersi dai raggi solari (ma anche dagli schermi del pc). Con queste informazioni vi saluto e spero di essere stato chiaro ed esaustivo! Infine, come al solito, vi sottolineo l’importanza di rivolgervi a medici professionisti e preparati. Non pensate che risparmiare in questo ambito sia una buona soluzione, spesso dietro bassi prezzi c’è un lavoro eseguito velocemente o con prodotti non performarti. Dr. Andrea Menichelli Medico estetico, nutrizionista e tricologia Consigliere di TME - Tutela Medici Estetici

Articolo del 12/10/2018

MiaEstetica.it © - P.iva 02869380549